IV DOMENICA DI PASQUA (bianco)
domenica, 22 aprile 2018
Un progetto per aiutare le famiglie cattoliche delle due città 22 Mar 2018

La Nostra Casa a Gerusalemme e Betlemme

“La Nostra Casa” è un progetto promosso dalla Custodia di Terra Santa, con il sostegno dalla propria ONG, ATS pro Terra Sancta. I Francescani aiutano le famiglie cattoliche della Città Vecchia di Gerusalemme e di Betlemme finanziando interventi di restauro e consolidamento delle case.

All’inizio del cammino quaresimale la Custodia ha rilanciato il progetto: un modo concreto per salvare l’identità cristiana, i luoghi delle origini e rafforzare legami tra comunità d’oriente e occidente. I fondi raccolti servono per recuperare le abitazioni abbandonate nei centri storici di Betlemme e Gerusalemme, vicine alla Basilica della Natività e al Santo Sepolcro. Le proprietà vengono intestate alla Custodia di Terra Santa, riconosciuta dagli attuali Governi e tutelata dalla Comunità internazionale da antichi trattati e regolamenti ancora vigenti.

Una volta acquisite, vengono ristrutturate coinvolgendo e formando giovani locali disoccupati. Rimesse a nuovo vengono poi destinate, in parte a famiglie in difficoltà, in parte per l’accoglienza dei pellegrini, l’avviamento di botteghe o per valorizzare le produzioni alimentari e artigianali locali. I sostenitori del progetto potranno soggiornare nelle proprietà adibite all’accoglienza, vivendo presso i Luoghi Santi e conoscere le comunità locali. Il loro nome viene ricordato e legato in loco alle proprietà recuperate. Dato che i costi dei lavori sono spesso insostenibili per famiglie, l’Ufficio Tecnico della Custodia provvede alla ristrutturazione dei locali.

“Queste case accanto ai Luoghi Santi e la comunità che vi abita, spiega Fr. Sergey Loktionov, direttore dell’Ufficio Tecnico, rappresentano il cuore pulsante della piccola comunità cristiana cattolica di Gerusalemme, senza di loro la Gerusalemme cristiana non esisterebbe più. Perciò bisogna aiutati a rimanere”.

Il progetto “La Nostra Casa” è una risposta al preoccupante calo demografico delle comunità cristiane. I Frati della Custodia hanno registrato un drammatico processo di dismissione delle proprietà da parte di cittadini cristiani e del conseguente spopolamento negli antichi quartieri adiacenti al Santo Sepolcro, a Gerusalemme e alla Natività a Betlemme. Durante i lavori spesso emergono tesori nascosti di una storia millenaria. Gerusalemme Vecchia è un quartiere distrutto e ricostruito innumerevoli volte; sotto lo strato attuale, è facile trovare interi spazi abitativi.

Testo da AgenSIR. Per maggiori informazioni e donazioni, vai sul sito di ATS pro Terra Sancta.



Aiuto Betlemme Famiglia Gerusalemme Terra Santa

Articoli correlati

22 Apr 2018

I frati dell’Umbria in missione nel Dodecaneso

Una pagina di storia molto interessante ed ancora poco nota
18 Apr 2018

Incontro tra i frati Under Ten della Custodia residenti in Italia

di fr. Giovanni Loche, Segretario per la FeS della CTS
16 Apr 2018

Ogni famiglia è testimone della bellezza del Vangelo

Percorso di formazione per famiglie Mysterium Familiae 2018
14 Apr 2018

Giornata di preghiera e di riflessione per la pace in Siria: venerdì 27 aprile

Lettera aperta da Assisi al Segretario Generale delle Nazioni Unite
12 Apr 2018

Famiglia e creato

Festa della Famiglia 2018 a Monteluco con p. Giulio Michelini e fr. Alessandro Brustenghi
06 Apr 2018

Festa del beato Egidio 2018

Nell’VIII Centenario della presenza francescana in Terra Santa
Leggi altre notizie dallo speciale

20 Apr 2018

Sotto il segno della Vita

Il tempo Pasquale ci ha accompagnato, passo passo, verso il suo culmine, verso il dono dell’Amore fatto persona, il dono dello Spirito di Gesù. Questo tempo è tutto sotto il segno della Vita, sotto il segno del Vivente! Dalla Pentecoste si snoda poi la seconda parte del tempo ordinario, nel quale...